News

Pubblicato in Formazione e aggiornamento

Joan Miró, serie Parler seul, 1948.


Mi rifiuto di accettare l’idea che l’umanità sia incatenata con nodi tragicamente indissolubili alla notte senza stelle del razzismo e della guerra.

Martin Luther King


Letture di Silvana Liberati da Underground di Haruki Murakami

Colonna sonora:
Morire per delle idee di Fabrizio De André
La guerra di Piero di Fabrizio De André
Blowin’ in the wind di Bob Dylan
Ninna nanna di Trilussa
Sólo le pido a Dios di León Gieco
Eppure soffia di Pierangelo Bertoli

Film: L’onda di Dennis Gansel




La nostra riflessione prenderà avvio da alcune domande:
Come possiamo leggere il fenomeno dei fondamentalismi e delle sette?
Come questo fenomeno e il suo amplificarsi è collegato alla fragilità e alla vulnerabilità delle identità del tempo attuale?
Come leggere le derive fondamentaliste nelle religioni?
Come sono legate le mafie a questo tema?
Quali appartenenze intelligenti sono pensabili, e come generare anticorpi, dentro di sé e a livello sociale, davanti alle semplificazioni e ai muri fortificati dei fondamentalismi?



PROGRAMMA

Ore 9.00-13.30
Saluto di
Chiara De Luca, presidente della Pro Civitate Christiana
Giovanni Grossi, direttore di Cittadella Formazione: Introduzione e presentazione del tema della giornata.
Tullio Seppilli, antropologo: Fattori sociali e culturali del disagio diffuso e delle derive fondamentaliste: che fare?
Roberto Segatori, sociologo della politica: La sottovalutazione della religione nell’occidente contemporaneo.
Izzedin Elzir, presidente dell’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia e Imam di Firenze: Islam e riformismo.
Giuseppe Moscati, filosofo: Liberare le idee, liberare le azioni. Un pensiero critico sul mito dell’oggettività.

Dibattito Chairperson
Rosella De Leonibus

Ore 13.30-15.00 Pausa pranzo

Ore 15.00-19.00
Andrea Bramucci, psicologo-psicoterapeuta: Dal sé frammentato al male che integra: il caso dei foreign-fighters.
Giovanni Sabato, giornalista scientifico: Come nasce un estremista.
Tonio Dell’Olio, volontario Pro Civitate Christiana, responsabile Libera International: Le mafie sono per i deboli.
Marco Gallizioli, docente di Antropologia delle religioni: Il fondamentalismo nelle nuove religioni: l’esperienza religiosa come autoreferenzialità.
Rosella De Leonibus, psicologa-psicoterapeuta: Pensiero magico, controllo della mente e idealizzazione del capo. Come se ne esce?

Dibattito e conclusioniChairperson
Ilenia Beatrice Protopapa


locandina

programma dettagliato


iscrizione gratuita
Inviare un’e-mail entro il 19 maggio a r.deleon@tin.it


Attestato di partecipazione


informazioni

Giovanni Grossi, Cittadella formazione, via Ancajani 3, Assisi (PG) - formazione@cittadella.org - 075 813231 - Facebook Cittadella Assisi -  www.cittadelladiassisi.it/formazione/

Rosella De Leonibus, Sede Umbra Ass. CIFORMAPER, Via E. Valentini 4, Perugia - r.deleon@tin.it - 075 5003036 - Facebook Ciformaper Gestalt Ecology - www.ciformaper.it

segreteria organizzativa
Manuela Pellegrini

per eventuale pernottamento presso la Cittadella

Cittadella Ospitalità, via Ancajani 3, Assisi (PG)
ospitalita@cittadella.org - 075 813231


comunicato stampa

mappa




Foto del Convegno sulla pagina Facebook di CIFORMAPER

 

Convegno "Fondamentalismi e sette - risposte deviate al bisogno di identità", 23 maggio 2015, ore 9.00-19.00, Assisi (PG)

spacer
dummy